INTERVISTA A PAOLO CIOTTI DI HP & IL NUOVO POP UP STORE A MILANO

 photo SAM_7477.jpg

Buongiorno ragazzi, oggi novità in fatto di tecnologia, ma non solo anche musica e live inediti, un appuntamento a 360 gradi, lasciatemi spiegare meglio:

La scorsa settimana, in previsione di futuri avvenimenti che ci saranno nella bella Milano (Design Week e Expo), Hp ha deciso di lanciare il suo primo Pop Up Store nel centro città. Io ovviamente, da buona appassionata, ho avuto  l’onore e l’opportunità di parlare (per la terza volta) con Paolo Ciotti Marketing Manager di Hp PPS per capire le ultime novità in fatto di tecnologia, e i motivi che hanno portato a questa scelta.

La mia intervista più in basso vi spiega tutto!

 photo SAM_7470.jpg
 photo SAM_7481.jpg
 photo SAM_7485.jpg
 photo SAM_7491.jpg
 photo SAM_7487.jpg
 photo SAM_7594.jpg
 photo SAM_7475_1.jpg

GMF: Allora, eccoci qui Paolo, la primissima domanda riguarda ovviamente la costituzione di questo Pop Up Store Hp in centro a Milano, subito al dunque, quali sono i motivi che hanno portato a questa scelta e come questa tipologia di negozio può incontrare (diversamente) noi clienti?

Paolo: Ammetto che è la prima volta che decidiamo di sperimentare un concept di questo genere come Hp Italia, e l’idea nasce principalmente da  tre filoni; il primo è di offrire ai nostri clienti la possibilità di vedere e toccare con mano l’intera gamma dei nostri prodotti, cosa che in un qualsiasi negozio multimarca non è possibile fare; il secondo motivo è sicuramente il personale dedicato Hp, esperto su qualsiasi prodotto presente in negozio, ultimo e non per importanza è la fruizione completamente diversa della nostre linee, avendo la possibilità nel negozio stesso, di navigare su internet, ascoltare la musica e quant’altro, in modo da poter testare realmente un possibile acquisto. In più nei prossimi mesi grazie all’Expo, Milano sarà una città molto viva, quindi quale momento migliore per andare verso i nostri consumatori.

GMF: Perfetto, invece avvicinandoci ad un argomento molto caro al brand, ancora una volta HP (e quindi questo Pop up store) sono legati alla musica, in che modo il servizio Connected Music è legato a questo evento?

Paolo: Premetto come ben sai, che il nostro background è fortemente legato alla musica, grazie alla partnership con Beats e da un paio d’anni anche con Universal Music. Ma soprattutto, i nostri pc, i tablet e i nuovi devices sono sempre più legati tra loro.  Si ascolta musica mentre si  lavora, si gioca;  il nostro nuovo target sono i “Millenial” ovvero i nativi di tecnologia, che usufruiscono sempre di più del concetto di streaming.  Quindi, frutto della collaborazione con Universal Music, non potevamo non far nascere questo sistema di radio streming, (gratuito tra l’altro per 12 mesi per chi acquista un device Hp) che si completa con altri tipi di attività, come in questo caso la possibilità di vedere live e concerti sempre al nostro fianco. Stasera in diretta ad esempio, ci sarà  il live di Francesco Sarcina, uno degli artisti preferiti dei nostri clienti, in passato era giù successo con Emma Marrone, sempre in prima linea vicino alle passioni dei nostri consumatori.

GMF:  Perfetto. Allora veniamo invece ai nuovi prodotti, alle novità in casa HP, sto parlando dello schermo Curve Envy 34c e dell’ Hp Pavillion Mini Desktop (foto n.7). Su quest’ultimo una domanda diversa dal solito, se dovessi spiegare a chi non mastica di tecnologia quest’ultimo prodotto, come lo spiegheresti?

Paolo: Allora per il Curve Envy ci tengo a precisare che al momento siamo tra i primi ad aver lanciato un monitor curve, e tra i primi a presentarlo al CES di Las Vegas. Per quanto riguarda il mini pavillion invece, alla fine è un pc tradizionale, però nello specifico, da parte di Hp c’è una forte attenzione alla cura del design,  fondamentalmente è l’esplorazione del classico (il pc) con nuovi fattori di forma. Negli ultimi anni poi, la miniaturizzazione è un aspetto che ha assunto una notevole importanza.  Quindi lo scopo è questo; mantenere, se non aumentare, le prestazioni del prodotto non dimenticando il gusto estetico e l’accessibilità, dato che ha un costo di appena 399euro al pubblico disponibile da Febbraio.

GMF: Ultimissima domanda Paolo, pensando ad un futuro prossimo, oltre all’universo musicale, Hp si potrebbe accostare a qualche altro settore e/o “universo”, cercando di essere visionari come da esperto di marketing quale sei..

Paolo: Dopo e oltre la musica, si potrebbe pensare molto generalmente ai fattori di forma e design. Ovviamente non ho la sfera di cristallo ma è già evidente quanto il “due in uno” (tablet e pc) sta già prendendo molto piede, così come il convertibile (il dispositivo che ruota a 360°). Oltre questo risulta difficile, bisogna solo continuare a pensare che il pc è e sarà sempre di più al centro della nostra vita, per comunicare, interagire, ed essere.

GMF: Grazie Paolo.

 photo SAM_7479.jpg
 photo SAM_7502.jpg
 photo SAM_7490.jpg

Ciliegina sulla torta,  Francesco Sarcina ospite dell’evento, ci ha omaggiato con quattro sue magnifiche canzoni. Perché #ConnctedMusic di Hp è proprio questo, la possibilità di vivere la tecnologia, la musica e le esperienze umane in unico posto, un brand che sta vicino alle nostre passioni.

Se volete saperne di più trovate alcune informazioni Cliccando QUI , mentre il Pop Up Store di trova in Corso Garibaldi 117, a Milano!

E stasera ad aspettarvi lo shoccasse degli Zero Assoluto dalle ore 19.30! Da non perdere!

Contenta di averlo condiviso con voi, alla prossima #TechnologyExperience

Immaginemfw

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *