HAIR STYLE TREND 2018: UN TWIST AI TUOI CAPELLI

messy hair-Brandon Maxwell

Contemporaneamente con l’arrivo della Primavera, arriva, puntuale, anche la voglia di cambiare la nostra chioma. Per cambiare testa, però, non è sempre necessario darci un taglio. A volte una pettinatura o una piega diversa possono davvero trasformarti!

Siete quindi alla ricerca di pettinature per i vostri capelli da sfoderare in quelle mattine in cui proprio non ne vogliono sapere di essere ordinati e presentabili oppure quando il solito “capello sciolto” vi ha stufato?

Prendete spunto dai trend 2018 che vedono acconciature e styling che prediligono volumi e forme naturali. La parola d’ordine continua ad essere “messy”, ovvero letteralmente “disordinato” ma che va inteso più con il termine di “naturale”.

Leggi di seguito le pettinature più in voga dell’anno, e la mattina non avrai più momenti di sconforto!

Messy Hair: il disordinato che amiamo

Come dicevamo poche righe più sopra, lo stile “Messy” continua ad essere il più ricercato in ogni occasione. È sempre più comune che questa piega venga sfoggiata anche nelle occasioni più formali e mondane. Rende il volto più giovane e sbarazzino e, se avete la fortuna di avere i capelli naturalmente ondulati, vi basterà lasciarli asciugare naturalmente. Altrimenti dovrete cimentarvi con phon e piastra.

Non avete tempo di chiudervi in bagno con piastra alla mano? Approfittate della notte! Dividete i capelli in due parti (tre se ne avete molti), dividendo poi ogni parte in due ciocche. Arrotolate le ciocche tra di loro andando ad aggiungere una sezione di capelli in più a ogni giro. Finite con un codino e fissate il “torciglione” con un paio di mollette sulla parte alta della nuca. Più i torciglioni saranno stretti, più l’effetto onda sarà accentuato. Al contrario, se ricercate un effetto più naturale e soft, attorcigliate i capelli in maniera più morbida. Ho provato questa tattica più volte e il risultato vi sorprenderà! Non sono mossa naturale, eppure al mattino mi sveglio con onde molto morbide e naturali.

Ovviamente esistono tanti altri modi per ottenere l’effetto ondulato senza utilizzare ferri e piastre. Il consiglio è di provarne diversi e trovare quello più adatto a voi!

messyhair-pinterest3

Esempio di coda “messy”

Il nastro bon-ton tra i capelli

Tutti i giorni si può presentare l’occasione in cui dobbiamo curare più attentamente i nostri capelli. Un incontro importante a lavoro, una cena romantica, una cerimonia. Ma cosa fare se ci siamo ridotte all’ultimo e manca il tempo per cimentarci in pettinature sofisticate e di difficile realizzazione?

Uno dei trend capelli più in voga nel 2018, vede l’utilizzo del fiocco (o meglio, di un nastro) nero o colorato tra i capelli.

La versione che preferisco lo abbina a una coda bassa, un po’ spettinata. Se avete i capelli lisci, potete fare delle onde molto grosse con un ferro, andando a lavorare sulle lunghezze. L’effetto

bon ton è assicurato, utilizzate questa pettinatura nelle occasioni più disparate!

acconciatura-con-fiocco

Chignon mon amour!

Dov’è la novità qui? È da diverse stagioni che si urla al ritorno dello chignon, sdoganato completamente e passato a “pettinatura casalinga” a pettinatura (anche) da Grand Soir! Perché allora se ne parla? Perchè Chanel nella sua ultima sfilata parigina lo ha celebrato, portandolo al culmine della sua versione più chic. E a voler essere precisi, la versione sfoggiata dalle modelle della Maison francese è stata quella del Messy Bun. Si tratta di un modo molto facile per realizzare lo chignon, con un effetto ancora più sbarazzino rispetto alla sua versione standard.

E così, dopo Chanel, lo chignon (e il messy bun) possono essere sfoggiati ovunque!

Il consiglio, per rendere la vostra pettinatura più particolare e versatile, è di abbinarle un accessorio gioiello.

messy bun-how-to

  messy bun-chanel2

MESSY-BUN-HOW-TO

HOW TO:

messy_bun_tutorial_large

Ricci ricci ricci!

Nel 2018 valorizzate i vostri ricci!

C’è chi, la bellissima Jennifer Lawrence, li ha sfoggiati anche durante la notte degli Oscar, risultando comunque elegantissima e sofisticata. I ricci nel 2018 sono naturalmente curly, spettinati e poco definiti. E via liberi a tagli anche corti! Se siete ricce naturalmente, chiedete un consiglio al vostro parrucchiere su quale sia la lunghezza che meglio vi valorizza.

ricci-lawrence

ricci-hairstyle-how-to

ricci-hairstyle-how-to

La riga in mezzo

E finalmente un consiglio per chi è naturalmente liscia. Una delle pettinature più utilizzate per le occasioni importanti sarà la riga in mezzo da accompagnare al capello liscio e preferibilmente sciolto o con mezzo raccolto (e qui torna protagonista il nastro nero citato sopra).

In cerca di ispirazione?, cercatela nelle sfilate di Versace.

È ovvio che una pettinatura come questa impone un capello curatissimo, luminoso e corposo. Attenzione poi: la riga al centro non sta bene a tutte. Via libera se avete visi ovali e regolari e una chioma piena. Al contrario, meglio evitarla se i lineamenti sono più marcati o avete un naso importante.

 hairstyle-riga-in-mezzo-capelli riga-versace

 Spero che queste idee vi siano di ispirazione ;)

A presto con nuove beauty news!

Scritto da Noemi Pizzola

Beauty Editor

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *